Swipe to the left
Fotopolimero Kodak, perché sceglierlo? Più di 6 motivi.
Flexo news 05 febbraio 2019 Posted by:

Fotopolimero Kodak, perché sceglierlo? Più di 6 motivi.

Fotopolimero Kodak, perché sceglierlo? Più di 6 motivi.

Fotopolimero Kodak, porta la stampa flexo ad un livello superiore.

Fotopolimero Kodak è il risultato del processo Kodak Flexcel NX, composto da:

  • la tecnologia di esposizione laser Squarespot, integrata nel sistema CTP Kodak. Essa garantisce grande stabilità nella stampa perché abbassa le variabili relative ai prodotti chimici.
  • La lastra in fotopolimero Flexcel NX, specifica di questo sistema e disponibile nello spessore 1,14 mm.
  • Il Thermal Image Layer è in grado di garantire l’assenza di ossigeno in fase di esposizione della lastra e quindi nel prevenire l’ossidazione tipica degli altri sistemi di ablazione. Offre, quindi maggiore corrispondenza con il file digitale Tiff 1 bit (LEN) generato dal PDF caricato in Flexo 24, garantendo copie perfette di ogni cliché.
  • Utilizza inoltre la laminazione automatica a freddo mediante Flexcel NX wide 5080 Laminator.

Il sistema Kodak più affidabile per la flessografia.

Dove si percepisce il miglioramento qualitativo in fase di stampa?
Soprattutto nella riproduzione dell’immagine:

  • transizioni (passaggi, sfumature da un colore all’altro) più morbide,
  • gamma tonale più ampia,
  • miglior contrasto cromatico

Per questo Kodak Flexcel NX può essere considerata la soluzione più affidabile sul mercato della stampa flessografica per realizzare polimeri dotati di punto piatto con minimi sotto l’1%, migliorandone allo stesso tempo densità ottiche e qualità di stampa.

Standard o Advanced, da 1 a 5: 6 opzioni di pattern differenti!

Grazie all’algoritmo Digicap NX è possibile avere un trasporto e una copertura dell’inchiostro ottimali perché permette di ottenere una superficie del cliché flexo caratterizzata da microalveoli di 5x10 micron e una densità del pattern molto alta.

A seconda delle diverse applicazioni di stampa flexo, sono presenti soluzioni specifiche che si differenziano per consistenza nella densità del micropattern, ossia la superficie texturizzata della lastra.

Rullo anilox:
Pattern DigiCap NX Volume Anilox
Standard • 2.0 – 2.2 bcm
• 3.1 – 3.4 cm3/m2
Advanced 01 (Adv 01) / Advanced 02 (Adv 02) • 2.0 – 2.5 bcm
• 3.1 – 3.9 cm3/m2
Raccomandazioni d'uso per Inchiostro Bianco.
Selezione del Pattern per Inchiostro Bianco a base solvente per stampa su film.
Volume Anilox Pattern DigiCap NX raccomandato
Inferiore a 7.0 bcm (10.8 cm3/m2) • Advanced 03 (Adv 03)
7.0 – 9.0 bcm (10.8 – 13.9 cm3/m2) • Advanced 04 (Adv 04)
Superiore a 9.0 bcm (13.9 cm3/m2) • Advanced 05 (Adv 05)

Le raccomandazioni d'uso per inchiostri UV e a base d'acqua sono attualmente in fase di sviluppo.

PRO TIP

In aggiunta al pattern Standard sono presenti altri 5 pattern definiti Advanced.
Si possono dividere in due gruppi.

1) Standard, Adv01 e Adv02: risultano maggiormente compatibili con anilox a lineatura alta e volumi inferiori di 4 bcm (6,2 cm3 /m2). Solitamente vengono impiegati per inchiostri di cromia o per retinati. Vengono impiegati nella stampa quadricromica, per inchiostri retinati e per tinte piatte.

2) Adv03, Adv04 e Adv05: lavorano meglio con anilox a lineatura bassa e volumi superiori a 4 bcm, che trasportano molto inchiostro. Di solito questi pattern si usano per Pantoni non retinati o per la stampa del bianco. Comunque per inchiostri per la stampa dei fondi pieni.

6 pattern Kodak Flexcel NX

Nell’immagine sono rappresentati i 6 pattern selezionabili con la tecnologia Kodak Flexcel NX. Ogni riquadro raffigura la foto ingrandita e in basso a destra la sintesi vista da sopra del pattern del retino.

Come determinare quale pattern si adatta meglio alla mia macchina da stampa?

La scelta di quale pattern si adatta meglio al tuo sistema di stampa flexografica, è possibile tramite un test tra tutti i pattern precedentemente elencati. Accertandoti quindi quale tra essi si adatta meglio al sistema complesso tra:

  • inchiostri,
  • anilox,
  • biadesivo,
  • supporto di stampa.
  1. Acquista il test di calibrazione per i pattern Kodak, stampalo e verifica, tramite un densitometro (strumento utilizzato per la misurazione della quantità di un determinato colore, depositatasi su un dato supporto) quale pattern ha determinato la maggiore densità di trasporto.
  2. Valuta il miglior risultato per quanto riguarda la stesura dell’inchiostro e la pulizia, intesa come miglior uniformità del retino.

Volumetria e pattern Kodak Flexcel NX


Per stabilire il pattern del tuo sistema di stampa: ordina ora il test di calibrazione Kodak!!


Clicca per avere il pdf

Scarica l'articolo